logo
Menu

Promozione (Giornata 28): Vjs Velletri-Riano 1-1

La Vjs Velletri pareggia fra le mura amiche contro il Riano, quarta forza del campionato, e recrimina per non aver portato a casa l’intera posta dopo una gara ben giocata e diverse occasioni non finalizzate. La differenza di punti e di classifica – i romani arrivavano con ben quindici punti in più dei rossoneri, distanza confermata dopo il triplice fischio – non si è vista e anzi sono stati gli uomini di De Massimi a provare fino all’ultimo secondo il colpo da tre punti. Arriva comunque un pari prezioso che pone i veliterni a -5 dalla salvezza diretta, con alle porte la doppia trasferta contro ASA (il 3 aprile) e Rieti (il 7 aprile).

I veliterni approcciano bene al match e subito sbloccano il punteggio: dopo nemmeno 5’ un tiro da fuori di Di Maio è respinto non impeccabilmente da Somma, sulla palla si avventa Tetti che con un tap in preciso insacca l’1-0. La compagine di casa, spinta dal proprio pubblico, potrebbe raddoppiare poco dopo: ottimo pressing alto dei veliterni, Carlino riceve e appoggia per Di Maio che da buona posizione manda alto. Al 12esimo ancora Vjs pericolosa, Cafarotti va in pressione sul portiere ospite che gli calcia addosso e per poco la palla non finisce nel sacco. La verve messa in campo dai veliterni sorprende e non poco il Riano, che fatica ad emergere. Al 32esimo altra buona occasione da punizione di Cellucci, situazione di pericolo in area romana e prima il pallone finisce sul palo, poi la conclusione di Amici viene respinta dalla difesa. Sempre dalla sinistra arrivano i pericoli e un tiro-cross di Cellucci attraversa tutta l’area di rigore danzando pericolosamente davanti alla porta senza trovare nessuno a deviare in rete la sfera. La più classica delle leggi del calcio, allora, si verifica implacabile e al 44esimo il Riano perviene al pareggio con un calcio da fermo battuto all’altezza del centrocampo che trova pronto Palma sul filo del fuorigioco, il giocatore ospite controlla e va al tiro centrando il bersaglio per il pari.

Nella ripresa il copione cambia, il Riano si copre meglio e chiude le linee di passaggio ai rossoneri che tendono sempre a giocare in ampiezza sfruttando molto le fasce laterali. Le tantissime opportunità – sia da corner che con cross piazzati al centro dell’area – non trovano mai però sbocco verso la porta e le conclusioni scarseggiano, fatta eccezione per un bel tiro di Salaj angolato ma impreciso intorno al 20esimo. Gli ospiti, da parte loro, agiscono in contropiede tentando di arginare la linea difensiva veliterna che vede i centrali Costanzo e Stampiglia altissimi. Fino alla fine del match la Vjs Velletri ha il dominio del possesso palla e prova a costruire gioco e azioni, senza però far male. Episodio da moviola al 30esimo con un possibile calcio di rigore dopo un fallo ai danni di Tetti, agganciato alle spalle mentre si involava centralmente verso la porta: l’arbitro lascia correre.

Finisce 1 a 1, un pareggio che alla vigilia sarebbe stato considerato da tutti come un ottimo risultato e che invece, vista l’economia della gara, risulta persino stretto al team del presidente Di Crescenzo. La Vjs Velletri subito dopo Pasqua dovrà cercare un altro colpo in trasferta contro l’ASA: una vittoria dei rossoneri riaprirebbe gli scenari per la salvezza diretta, una sconfitta invece alimenterebbe il gap già abbastanza visibile tra le ‘salve’ e le ‘pericolanti’. L’appuntamento è per mercoledì 3 aprile alle ore 16.

VJS VELLETRI – RIANO 1-1

VJS VELLETRI: Battisti, Candidi (38’ st Francescotti), Amici, Cafarotti, Costanzo, Stampiglia, Tetti (43’ Durante L.), Di Maio, Carlino, Cellucci (5’ st Bala), Salaj. A disposizione: Fusco, Bologna, Francescotti, Durante G., Shaho, Passaretta, Salimei. Allenatore: De Massimi.

RIANO: Somma, Palmerini, Vinasi, Proietti (27’ st Iannotta), Papa, Passeri, Karam (28’ st Biasetti), Pecorari (31’ st Marconi), Ushe (47’ st Ushe), Palma (31’st Pangallozzi), Colonna. A disposizione: Salerno, Raffaelli, Manna, Alessandri. Allenatore: Benigni.

MARCATORI: 5’ pt Tetti (V), 44’ pt Palma (R)

Facebook
Twitter
LinkedIn